Post

Il diritto di ripensamento dei consumatori nei contratti conclusi a distanza

In questo contributo esaminiamo un argomento che sta assumendo sempre maggiore rilevanza negli ultimi anni, stante il crescente utilizzo da parte dei consumatori dello strumento degli acquisti di beni o di servizi on line o, comunque, senza il contatto diretto con il venditore.
Tale situazione, come è evidente, ha reso necessario approntare una maggiore tutela proprio nei confronti degli acquirenti che, saltando la fase dell'esame diretto del prodotto, lo acquistano semplicemente visualizzandolo in rete ovvero leggendone la sua descrizione, ovvero ricevendone le relative informazioni dall'intermediario che lo propone in vendita.
Per questi motivi il consumatore "a distanza" deve essere tutelato in maniera più efficace rispetto al consumatore tradizionale con la possibilità, per qualsiasi motivo, di poter "ripensare" all'acquisto effettuato avendo a disposizione un congruo termine per esercitare tale diritto e poter così recedere dal contratto restituen…

La tutela del diritto d'autore del programmatore software

Come si iscrive a ruolo telematicamente una citazione cartacea ?

Guida sulle notifiche a mezzo pec aggiornata dopo le modifiche introdotte dalle nuove specifiche tecniche in vigore dal 7 gennaio 2016

Pubblicata la nuova circolare del Ministero della Giustizia relativa agli adempimenti di cancelleria nel processo civile telematico

Pubblica Amministrazione: in Gazzetta Ufficiale le nuove regole tecniche per i documenti informatici

Convertito in legge il DL 90/2014. Insieme alle nuove norme sulla PA in vigore anche alcune modifiche per il processo civile telematico.

Il 30 giugno è arrivato: niente panico, ma facciamo un pò di chiarezza

Processo civile telematico: il decreto in Gazzetta Ufficiale

PCT: dalla newsletter del CNF indizi su una imminente "proroga mascherata" dell'entrata in vigore del deposito obbligatorio

Dal 15 maggio in vigore le nuove tecniche per il processo civile telematico

Giustizia: sì all'innovazione responsabile, no al tradizionalismo ostinato