Post

La validità delle notifiche esattoriali a mezzo pec

Con l'introduzione dell’art. 14 del D.Lgs. n. 159 del 24 settembre 2015 è stato introdotta nell'ordinamento italiano la notifica a mezzo posta elettronica certificata degli atti di natura esattoriale seppur alle condizioni e con i limiti di seguito meglio indicati

Per la precisione la norma richiamata recita espressamente: “al fine di potenziare la diffusione dell’utilizzo della posta elettronica certificata nell’ambito delle procedure di notifica, nell’ottica del massimo efficientamento operativo, della riduzione dei costi amministrativi e della tempestiva conoscibilità degli atti da parte del contribuente, all’articolo 26 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, il secondo comma e’ sostituito dal seguente: “La notifica della cartella può essere eseguita, con le modalità di cui al decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68, a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo risultante dagli elenchi a tal fine previsti dalla…

L'eredità digitale. I nostri files cadono in successione ?

Breve guida sulle notifiche via pec nel processo tributario

Lo standard PDF/A per i documenti a validità legale

Il diritto di ripensamento dei consumatori nei contratti conclusi a distanza

La tutela del diritto d'autore del programmatore software

Come si iscrive a ruolo telematicamente una citazione cartacea ?

Guida sulle notifiche a mezzo pec aggiornata dopo le modifiche introdotte dalle nuove specifiche tecniche in vigore dal 7 gennaio 2016

Pubblicata la nuova circolare del Ministero della Giustizia relativa agli adempimenti di cancelleria nel processo civile telematico

Pubblica Amministrazione: in Gazzetta Ufficiale le nuove regole tecniche per i documenti informatici

Convertito in legge il DL 90/2014. Insieme alle nuove norme sulla PA in vigore anche alcune modifiche per il processo civile telematico.

Il 30 giugno è arrivato: niente panico, ma facciamo un pò di chiarezza